Emanuela Vallecchi, 21 anni, mamma. Uccisa con cinque colpi di pistola dal marito

Clipboard01Gela (Caltanissetta), 10 maggio 2010
Lui la aspettava a casa. Lei rientra, con la piccola Giorgia in braccio, e lui le scarica addosso l’intero caricatore della pistola d’ordinanza. Cinque colpi uccidono Emanuela, 21 anni, mentre il marito prende la bambina e si dà alla fuga, abbandonando l’arma sul ferro da stiro.

 

 

 

 

incorvaia_nicolaNicola Incorvaia, 25 anni, metronotte. Non reggeva al dolore della separazione. Confermata in appello la condanna a 15 anni.

 

 

 

 

 

Titoli & articoli

Angeli persi blogspot
Uccide la moglie per gelosia e fugge con la bimba di 2 anni – Tragedia familiare: una guardia giurata ha fatto fuoco contro la donna, 21 anni, e poi ha preso la bimba – La tragedia sarebbe stata originata da problemi familiari e di gelosia. I due sarebbero stati vicini alla separazione. Il metronotte, al culmine di una lite, ha preso la pistola d’ordinanza, una semiautomatica calibro 9, esplodendo contro la giovane cinque colpi …
Nicola Incorvaia ed Emanuela Vallecchi stavano per separarsi. Questo il movente che avrebbe scatenato la furia della guardia giurata, la quale ha scaricato sulla giovane donna cinque colpi di pistola calibro 7.65, non lasciandole scampo. La gelosia e la fine del matrimonio, dunque, alla base del tragico delitto.
Prima l’ennesimo diverbio con la giovane moglie e poi Incorvaia ha perso completamente la testa. Ha estratto la sua pistola d’ordinanza e ha incominciato a sparare all’impazzata colpendo Emanuela in diverse parti del corpo.
Dopo, resosi conto di quanto fatto, ha telefonato al fratello: “Ho ucciso mia moglie”, gli ha detto con la voce strozzata … Nicola Incorvaia, fra le lacrime e sotto choc, ha ammesso di aver ammazzato la moglie, perché non reggeva il dolore della separazione.


Sicilia Informazioni
… Il celebrante, intanto, ricorda Emanuela, conosciuta sia nel corso della fase preparatoria del matrimonio che in quella del battesimo della piccola figlia, Giorgia, di appena due anni: una giovane di ventuno anni che aveva già attraversato quasi tutti i percorsi fondamentali della vita.
Lo stesso, inoltre, non può che citare un recente accadimento, “lo zio mi aveva visto qualche giorno addietro, ne aveva approfittato per parlarmi dei problemi di questa coppia, io gli avevo suggerito di portarmeli in chiesa, di modo da potermi confrontare con loro”…

Link

TG10
Leggo
Crimeblog
Blog Sicilia

 

 

 

 

Parole chiave