Giuseppe Piccolomo,56 anni, imbianchino, padre. Seda la moglie con un sonnifero, la cosparge di benzina e la arde viva simulando un incidente con la macchina e dichiarando di avere provato a salvarla. Sei anni dopo viene condannato all’ergastolo per la morte di una pensionata cui aveva mozzato le mani, è indagato anche per l’omicidio di Lidia Macchi. Solo 16 anni dopo le figlie riescono a farlo condannare anche per l’omicidio della propria mamma. Lui si presenta in tribunale con una maglietta in cui ha stampato la foto delle figlie e della moglie uccisa

Marisa Maldera

Carla Molinari

Parole chiave