Davide Duò, 47 anni, disoccupato. Autore della cosiddetta “strage di Sabbione”: con una mazzetta da muratore e un coltello uccide la moglie e i due figli. Riduce in fin di vita anche l’anziana padrona di casa, che si salva. Tenta il suicidio ma si salva. Assolto

davide duòSandra Pattio

Parole chiave