La lettera di Alex

Ciao, sono Alex, uomo 31 enne di Milano.
Voglio farvi i complimenti per il sito. Si sente sempre più spesso parlare di violenza sulle donne di questi tempi, io non sò come andavano le cose negli anni 70/80/90 o anche prima, sembra che l’emergenza sia esplosa in questi anni ma probabilmente non è così. Penso che siate voi donne (e anche qualche uomo) che si stanno ribellando all’idea di poter essere ammazzate per niente o semplicemente per piacere alla persona sbagliata.
Si sente molto la pressione anche dei media sulla questione tant’è che a volte mi chiedo se le donne mi possano vedere come un possibile uomo violento oppure penso che le donne vadano sempre più considerando e prestando attenzione a questo aspetto. E mi chiedo come si sentano loro. Io a volte mi vergogno di essere uomo con le cose che vedo in tv.
Io sono un pacifista, sono anche vegetariano da anni, non ho mai avuto problemi con la giustizia, non mi sono mai menato con qualcuno veramente… però riconosco che nell’uomo (o almeno in me) esiste un sentimento di possesso che può diventare insano verso la donna. Ho avuto diverse relazioni e una convivenza di due anni andata male. In quest’ultima, anche grazie la focosità della mia lei ho quasi rischiato di darle un pugno in pieno volto. Cosa che non ho fatto per fortuna. Cominciava sempre lei con le mani, però un uomo deve sapersi controllare sennò può fare grossi danni. In quell’occasione ho capito che tutti noi possiamo trasformarci e fare del male alla donna che abbiamo accanto se non dominiamo questo impulso nei momenti di litigio che inevitabilmente ci saranno.
Non ho mai picchiato una donna, diciamo che con la ex ce le siamo date a volte… ma nei limiti senza mai lasciarci segni e non ho mai pensato di ammazzarla!
Volevo chiedere a voi, come pensate che si possa intervenire sul problema sia a livello ampio che a livello personale. Se avete qualche consiglio da dare agli uomini, anche quelli non violenti, perchè non lo diventino un giorno.
Vi voglio bene per quello che fate, tutti siamo nati da una donna, abbiamo avuto una madre una nonna una sorella una fidanzata da cui siamo stati amati e accuditi. Questa violenza non ha senso e bisogna saper accettare che se una donna non vuole più avere nulla a che fare con noi forse la colpa è nostra, forse no. Ma ognuno ha il diritto di essere libero e di decidere per la sua vita come crede.
Alex
Parole chiave