Rita Pullara, 64 anni, madre di due figli. Strangolata con una corda e soffocata con un cuscino dal marito

Caselle (Torino), 18 marzo 2012
Rita e Giuseppe erano sposati da quarant’anni, i due figli erano ormai grandi e lei voleva separarsi. Ma il motivo per cui Giuseppe le ha stretto prima quella corda intorno al collo e poi l’ha soffocata non è questo. È perché Rita insisteva nel voler dare ad entrambi i figli un uguale trattamento economico.

 

 

GIUSEPPE BAUDO-19-7-1944Giuseppe Baudo, 68 anni. Era esasperato per le continue liti e l’ultimo diverbio con la moglie lo ha portato al gesto definitivo. Poi è uscito di casa e si è consegnato personalmente ai carabinieri. Condannato a 20 anni

 

 

Titoli & Articoli

Torino Today – Ansa
Omicidio Rita Pullara di Caselle: non è stato un delitto passionale
Rita Pullara non è stata uccisa dal marito per ragioni passionali. La lite, degenerata poi con la tragedia, è nata per questioni legate al trattamento economico dei figli. Da tempo la coppia litigava e la separazione era in vista. Ha soffocato la moglie dopo 40 anni di matrimonio…. Ma le ragioni dell’omicida non sono state passionali: la lite con la donna, poi degenerata, è nata per questioni legate al trattamento economico dei figli.“ L’uomo, però, ha perso il controllo, ha preso una corda e l’ha stretta intorno al collo della moglie fino a strangolarla. Poi ha appoggiato sul corpo un cuscino, come per coprirla.“

Zipnews
L’uomo ai carabinieri ha raccontato di essere esasperato per continui litigi con la donna, con la quale era sposato da 40 anni. Sabato sera l’ennesimo litigio sulla vendita di una casa e su come dividerne il ricavato. La coppia ha due figli maggiorenni e anche i soldi da dare a uno dei due è stato oggetto di liti: secondo l’uomo il figlio non li meritava, mentre la moglie non la pensava così.

Torino Oggi Notizie (Il quotidiano che dice quello che gli altri pensano)
Ha ucciso la moglie al termine dell’ennesima lite, poi si è costituito ai carabinieri. Giuseppe Baudo, 68 anni di Caselle Torinese, ha strangolato Rita Pullara, 64 anni, usando probabilmente una corda e poi le ha messo il cuscino sul volto. Una tragedia familiare motivata, secondo quanto raccontato dall’uomo, da un’accesa discussione per il trattamento economico dei figli. La coppia stava per separarsi dopo quarant’anni di matrimonio e sembra che le liti fossero abbastanza frequenti negli ultimi tempi.
L’ultimo diverbio ha portato al gesto definitivo del marito, che subito dopo avere ucciso la moglie si è recato personalmente alla più vicina caserma dei carabinieri.

 

Link

 Notte Criminale
Il Risveglio 2.0
Libero 24×7

Parole chiave