Nataliya Holovko, 43 anni, badante, mamma. Uccisa a coltellate dall’ex marito, che ha ucciso anche Alla Smirnova

natalia holoukoVilla d’Adda e Locatello (Bergamo), 17 settembre 2008
Era geloso, e glielo aveva detto in tutti i modi, aveva imbrattato i muri davanti alla casa dove lei abitava con insulti di tutti i generi, aveva anche inviato lettere, anonime e non, con minacce più o meno esplicite. Pensava che Nataliya, la sua ex moglie, avesse una relazione omosessuale con Alla, e per questo le ha accoltellate entrambe.

 

 

omicidaAnacleto Roncalli, 65 anni, idraulico, ex pugile. Ergastolo

 

 

 

 

Figli di Natalia: 2, di 16 e 21 anni

 

 

Titoli & Articoli

Corriere della Sera
I corpi erano stati ritrovati a due ore di distanza, uno a Villa d’Adda e l’altro a Locatello
Due ucraine uccise nel Bergamasco – Si è costituito l’assassino
Anacleto Roncalli, 65 anni, ex marito di una delle due vittime, si è consegnato alle forze dell’ordine e ha confessato
L’assassino delle due badanti ucraine uccise, Anacleto Roncalli, 65 anni, pensionato di Villa d’Adda, si è costituito presso i carabinieri dopo una mattinata di caccia condotta anche con l’elicottero. L’uomo ha confessato il duplice omicidio.
Roncalli è l’ex marito di una delle vittime, Natalia Holouko, 43 anni, assassinata a coltellate nel garage di casa a Villa d’Adda dopo una violenta discussione con l’uomo. La donna viveva con uno dei due figli avuti da un precedente matrimonio ucraino: Nikita, 16 anni, che era al lavoro a Milano. Un secondo figlio, Alexander, 21 anni è sposato e vive in Ucraina.
Natalia Holouko e la seconda vittima, Alla Smirnova, 42 anni, trovata uccisa a Locatello, erano amiche, e pare che fossero state entrambe ripetutamente minacciate da Roncalli.
Roncalli aveva conosciuto Natalia Holouko diversi anni fa a Milano; il loro matrimonio, secondo le prime indiscrezioni, aveva avuto un andamento molto burrascoso a causa della morbosa gelosia dell’uomo. E dopo anni di scenate e litigi si era arrivati alla separazione. Ma l’uomo non si era rassegnato, continuava a controllare la vita della ex moglie. Tanto che nella prima mattinata di mercoledì era andato a casa della donna ed era scoppiato l’ennesimo violento litigio.
Sono state le urla a spingere una vicina di casa a scendere a controllare cosa stesse succedendo, vedendo i piedi della vittima spuntare dal garage.
Quanto alla seconda donna assassinata, Alla Smirnova, 42 anni, da qualche anno viveva a Locatello in Valle Imagna. Il suo cadavere, con una coltellata al collo e una all’addome, è stato trovato all’interno di una Lupo Volkswagen rossa ferma al lato della provinciale che da Locatello va a Fuipiano.
Esci allo scoperto
Ex marito ucraina: ero geloso e le ho uccise – Ha confessato Anacleto Roncalli, l’uomo di 67 anni, ex marito di Natalia Holovko, una delle due donne trovate morte a Villa d’Adda nel bergamasco. Entrambe le donne sono state uccise per gelosia a coltellate: l’ex moglie nel garage della sua abitazione e l’altra, Alla Smirnova, nella sua automobile mentre andava al lavoro. L’uomo era infatti geloso della ex moglie nonostante i due si fossero lasciati ormai da circa un anno e mezzo. L’uomo era convinto che le due avessero una storia omosessuale.
Trovata l’arma del delitto – Si tratterebbe di un coltello da cucina con la lama di 20 centimetri, recuperata nell’auto della seconda vittima a Locatello. I sospetti si sono subito concentrati sull’ex marito di Natalia Holovko che è stato arrestato nei pressi del carcere di Bergamo. L’uomo avrebbe già cercato di uccidere in passato la moglie dalla quale era separato da tempo. Nell’abitazione della donna gli inquirenti hanno trovato alcuni biglietti scritti dall’uomo contenenti una sorta di memoria in relazione alla vita privata della donna. Roncalli e la ex moglie.
La donna viveva con uno dei due figli avuti da un precedente matrimonio ucraino: Nikita, 16 anni, che stamattina era al lavoro a Milano. Un secondo figlio, Alexander, 21 anni è sposato e vive in Ucraina. Natalia Holouko e l’altra vittima, Alla Smirnova, 42 anni, trovata uccisa a Locatello, erano amiche, e pare che fossero state entrambe ripetutamente minacciate da Roncalli …

Link

Bergamo News
Corriere della Sera

 

 

 

 

 

Parole chiave