Laura Ferrero, 76 anni, mamma. Massacrata di botte dal marito

Torino, 30 settembre 2009
Sembrava una coppia normale e invece lui soffriva di disturbi mentali. Aveva anche tentato il suicidio, ma era stato salvato. Probabilmente in uno dei suoi momenti di rabbia e follia ha massacrato di botte la moglie.

 

 

 

Giovanni Stratta, 81 anni. Si è suicidato sotto il primo treno.

 

 

 

 

Titoli & Articoli

Crimeblog
Torino: anziana uccisa a botte dal marito Giovanni Stratta, che poi si è suicidato gettandosi sotto ad un treno in Liguria – Le ricerche dell’81enne Giovanni Stratta, fuggito dopo aver ucciso a botte sua moglie, Laura Ferrero, 76 anni, sono terminate ieri, quando l’uomo si è suicidato gettandosi sotto ad un treno nella stazione di Borghetto Santo Spirito, Savona, dove i coniugi avevano una casa.
Stando a quanto emerso in queste ore, Stratta, che soffriva di disturbi mentali ed alternava momenti di lucidità a momenti di rabbia, era diventato geloso di sua moglie e sospettava che lei lo tradisse. Così lunedì sera l’ha uccisa, al termine di una lite. Ha iniziato a spingerla, poi a picchiarla ed ha continuato ad inferire su di lei con calci e pugni.
Poi ha scritto un biglietto, “Crematemi“, ed è uscito di casa a piedi, fino a raggiungere Porta Nuova. E’ sali­to sul primo treno per la Liguria ed è sceso a Borghetto Santo Spirito, dove la coppia aveva una casa, con l’intenzione di uccidersi. Si è gettato in mare, ma è stato salvato e, dopo un breve ricovero in ospedale, ci ha riprovato.  Ancor prima che il corpo di sua moglie venisse scoperto, Stratta ha raggiunto la stazione ferroviaria di Borghetto e si è gettato sotto il primo treno in arrivo.
di Daniele Particelli


Blitz quotidiano

Una donna di 76 anni è stata uccisa nella sua abitazione a Torino. A trovare il corpo è stata la figlia, che non avendo sue notizie era andata a cercarla in casa. Secondo le prime informazioni, la vittima presenta varie lesioni in più punti del corpo.
L’anziana divideva l’appartamento in via Sospello con il marito, un ottantenne descritto come una persona con qualche problema di salute mentale.La vittima è Laura Ferrero, mentre il marito, sulle cui tracce si è messa la Squadra mobile della Questura, è Giovanni Stratta.
La coppia ha una figlia, sposata con un rappresentante di commercio, che abita a poche decine di metri. Il corpo presentava diverse ecchimosi: la donna era in camera da letto, per terra, in vestaglia. Le indagini stanno facendo maturare l’ipotesi del dramma familiare: dell’uomo non si hanno notizie da ieri sera.
«Sembrava una coppia normale – racconta un vicino – Li vedevo spesso passeggiare assieme per strada. Lui non pareva proprio una persona con dei disturbi».

 

Parole chiave