Joelle Maria Giovanna Demontis, 58 anni, mamma. Uccisa a botte con calci, pugni e un tubo di ferro dal convivente promesso sposo

Cagliari, 8 settembre 2017
Gelosia.

 

 

 

 

 

Giorgio Reciso, 41 anni, impiegato Caritas.  Voleva sposarla

 

 

 

 

Titoli&Articoli

Delitto Demontis, Reciso: “non l’ho uccisa, volevo sposarla”

Uccise la coinquilina in casa. Periti in aula: “è parzialmente incapace”

L’autopsia conferma: Joelle uccisa dalle botte

Forse la gelosia all’origine del delitto della donna di Cagliari

La coinquilina: “é stato Reciso, è un pazzo criminale”

Giorgio Reciso condannato a 20 anni di carcere

Parole chiave