Iolanda Consalvo, 67 anni. Uccisa insieme ad un altro uomo dal marito che aveva già ammazzato quello che riteneva il suo amante anni prima e che tenterà di uccidere anche un avvocato anni dopo

Cervia (Ravenna), 6 dicembre 2001
Una storia incredibile

Primo Bisi, 64 anni, pensionato, pregiudicato. Aveva ucciso a sprangate un presunto amante della moglie (un uomo sposato che aveva dei figli) nel 1963. Era uscito di galera nel 1975 e deteneva regolarmente la pistola. Ottiene i domiciliari e anni dopo tenterà di uccidere altre persone.

Titoli&Articoli

Ammazza moglie e amante. Aveva già ucciso nel 1963

La vedova dell’uomo ucciso da Bisi: “Sapevo che avrebbe ucciso ancora”

Aveva già ucciso tre volte. “Doveva entrare in un ospedale psichiatrico”

Dopo tre omicidi sparò all’avvocato: recluso a Parma, chiede i domiciliari

Primo Bisi mi sparò, lo Stato mi risarcisca

Lieve sconto di pena in Corte d’Appello per il pluriomicida Bisi

Primo Bisi: “Annullate la mia condanna”

Il pluriomicida si fabbricava le armi in casa

Parole chiave